Periplo del basso Cilento da Capo Palinuro alla baia di Mezzanotte, confine tra Sapri (ultimo comune costiero campano) e la Basilicata.

Capo Palinuro è un rinomato promontorio con le sue dita di rocce carbonatiche scavate dal carsismo, quindi ricco di cavità sia a livello del mare che sotto. Purtroppo, alcune grotte subacquee sono state testimoni di triste tragedie, per cui consiglio di rivolgersi alla Capitaneria di Porto (Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro) per avere avere utili informazioni sui luoghi o ad associazioni sportive subacquee del luogo. Le grotte più rinomate da visitare, tutte di particolare interesse naturalistico, sono, a partire dal porto verso sud, passata P.ta del Fortino e prima di Punta Quaglia, la rinomata grotta Azzurra. Poi, oltre cala del Salvatore e le P.te Iacco e Spartivento si entra a cala della Lanterna. Qui si fronteggiano la Grotta dell'Argento e quella del Sangue. Oltre Punta Mammone vi è Cala Fetente con la Grotta Sulfurea e la Grotta dei Monaci. In alto l'apertura naturale detta dell'architiello. Passata P.ta Galera alcune cavità o pirtusi per giungere alla Grotta delle Ciavole. Torre Muzza e lo scoglio del coniglio, la baia del buondormire, la Marinella, la foce del F. Lambro con i ruderi della torre di Molpa. Una sorta di colle dirupato, la Molpa, con le sue falesie e grotte tra cui la grotta delle ossa. A chiusura della Molpa una spiaggia con un arco naturale e la sua grotta dell'arco. Siamo alla foce del Fiume Mingardo, c'e' la baia e lo scoglio del Monaco. Quindi le ampie spiagge con le dune di Marina di Camerota. Cala D'Arconte, Capo Grosso, Scoglio della Calanca, il borgo, p.ta signora ed il porto. Spiaggia Marina delle barche e di Lentiscelle con le grotte preistoriche Sepolcrale e della Serratura. A capo Zancale inizia l'AMP Costa degli Infreschi e della Masseta con Cala Fortuna e le grotte degli Innamorati e quella Azzurra dotata di "lanterna". Si passa la "cacata del Marchese" e si apre la cala Monte di Luna con il pilastro e l'arco in rilieo sull'imponente parete rocciosa. Alla base tre piccole cavità. Oltre, la Grotta della Cattedrale, poi la Grotta del Pozzallo, l'omonima spiaggia, Santa Caterina, e la rinomata Cala Bianca con la Grotta del Toro. Oltre la Torre di cala bianca la zona A dell'AMP, non si può accedere sottocosta ma bisogna stare all'esterno delle boe di segnalazione. Passato capo Iscolelli, alcune grotte ricadono in zona A, come Grotta di S. Taddeo di Cala Falconara. Quindi, Grotta del Noglio che è l'ultima prima del porto naturale di Porto Infreschi. Posto di rara bellezza, apprezzabile soprattutto quando non è molto frequentato. Alcune cavità si affacciano all'interno, alcune di memoria preistorica e poi la più conosciuta la Grotta Infreschi. Passata P.ta Stradella si costeggia la Costa Cannone con la grotta del Levante e l'apertura a forma di goccia di Grotta Cannone, un'ampia sala con "terrazzi" calcarei interni, qui, le rocce calcaree che si affacciono sul mare sono, seppur a parete verticale, rotondeggianti e dal colore arancio-rosso. Seguono piccole cavità nelle successione di tre cale: Cala Longa, Cala Moresca e Cala dei Morti con lo scoglio testimone di un'antica tragedia: il naufragio di una barca che trasportava delle raccoglitrici di erba sparto, impiegata  per il cordame di nave. Tra Cala Longa e Cala Moresca ancora una torre del sistema difesinsivo vicereale, Torre Muzza. Si giunge alla Spiaggia del Marcellino (confine tra Camerota e San Gioanni a Piro). Verso Scario una successione di spiagge, selvagge, esposte a SE, sovrastate dalla Timpa del Piombo. Spiaggia di Risima, quella della Sciabica con una grotta subito oltre la spiaggia, la più piccola del Valloncello e,  forse la più famosa, dei Gabbiani. In alto, questa volta è la Torre del Morice a controllare la costa. Dopo p.ta dell'Omo, Grotta dell'Inferno, poco profonda e dall'ampia bocca, adiacente a quella cosiddetta della "Finestra" o degli innamorati, una lunga e stretta spaccatura con due aperture, l'ingresso a mare (SO) ed un'altra in alto a metà esposta a SE. Superata la Gotta del Fantoio, in alto, e le spiagge marinelle si giunge alla  grotta della Calcarella che domina la spiaggia. Nelle adiacenze piccole cavità erose e levigate dall'acqua del mare fino ad arrivare alla Grotta del Monaco, altro angolo di suggestiva bellezza, incontro di colori e natura in vibranti soluzioni di colori mediterranei, tipicamente cilentani. Superata p.ta Penale, la spiaggia dell'Acqua e la sua piccola grotta a mare- La vera grotta dell'Acqua è in alto:  attraverso un ripido sentiero si giunge all'apertura della cavità. Continuando lungo la costa della Masseta si arriva all'importante grotta della Molara, In realtà è tutto il sito di straordinaria bellezza. Altra cavità è presente come terminale della spiaggia della Masseta e subito dopo, prima di giungere a p.ta Spinosa, la grotta del Vitello. Piccole cavità sono presenti tra Veddonica e Porticello, poi, si giunge a Scario.

Sapri: il tratto costiero che va dal Porto alla Baia di Mezzanotte è nuovamente roccioso. Alcune piccole cavità ci accompagnano anche oltre lo scoglio dello Scialandro ed il Ruotolo fino ad arrivare alla grotta del Cartolano. A seguire la grotta della colonna ed ancora piccole cavità fino ad arrivare al promontorio della torre di Mezzanotte. Sotto quest'ultima una cavità con bocca bassa e larga, è la prima di tre cavità, è quella "sotto la torre di Mezzanotte", a seguire, dietro il promontorio, quella "della Lanterna" ed infine quella più conosciuta di Matrepellara o di Mezzanotte, subito prima della spiaggia di Mezzanotte che segna la fine della Campania e l'inizio della Basilicata.

Palinuro, G.Azzurra 1
Capo Palinuro, grotta Azzurra - dett.3
Capo Palinuro - Grotta Azzurra 3
Capo Palinuro - Grotta Azzurra
Grotta d'argento  - 2006
Capo Palinuro - Grotta d'Argento
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Palinuro
Grotta Sulfurea - visite in barca
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Palinuro, grotta
Palinuro - grotta dei Monaci
capo palinuro  - 2006
Palinuro_ Grotta dei Monaci 2
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Capo Palinuro - grotta dei monaci
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Grotta dei Monaci - i Monaci2
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Grotta Azzurra - Marina di Camerota
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
camerota-1183
Grotta Arco Monte di Luna - 2009
Marina di Camerota_ Grottino Arco Monte di Luna
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Cavità Arco Monte di Luna - 2006
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Grotta degli Infreschi - 2006
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
calabianca54sqcavebeach
Calabianca - Grotta del Toro 3

Tag:

Visualizza presentazione