Pagaiando lungo la costa possiamo osservare come i quattro elementi acqua, aria, terra e fuoco lasciano i segni del loro continuo rincorrersi. Si combinano in infinite soluzioni di luci, movimenti,  temperature, forme, divenendo luogo per organismi viventi che esistono grazie ad un "micro-equilibrio" regionale, "temporaneo", fino al successivo mutamento. Poi, l'uomo che contribuisce a modificare l'ambiente naturale, adattandolo, per meglio vivere o chissà pensando che sia possibile durare più di una precaria esistenza. Questo capitolo "terra ferma" è dedicato alle trasformazioni indotte dall'uomo nell'ambiente ed alla sua storia in questo tratto di costa. Non ho dato ad esso confini geografici precisi pur restando sempre nel tema: Golfo di Policastro (..non sempre in canoa). Siamo consapevoli quando sappiamo da dove veniamo e responsabili quando miriamo ad un obiettivo che non ci distrugga. Conoscere il passato serve per comprenderci.. e le tracce che vediamo (una torre, una grotta, una forma di barca) hanno ampi collegamenti con civiltà di regioni diverse e lontane.. non solo europee ma mediterranee: ma questo è un discorso che ci porta lontano!

La storia, quella delle scritture, dei documenti di civiltà passate è tutto sommato molto recente se confrontata alla preistoria. Solo poche decine di secoli prima dell'anno 0, ad oggi circa 6500 anni. Poi, ricerche, manufatti, costruzioni, ruderi, altri segni presenti nel territorio che vengono riportati alla luce o che sono stati smontati e rimonatati, nascosti, persi, esposti o no. Culti, guerre, commerci, convivenze: quali rapporti tra l'uomo ed il territorio, tra uomo e uomo nel tempo? Siamo in grado di guardare il nostro passato negli occhi?

Il Novecento

Il Novecento

26. ago 20

Medioevo

Medioevo

15. dic 17

lll

Signori e feudi

Signori e feudi

09. mag 19

Personaggio simbolo del medioevo del...

I borghi

I borghi

25. lug 20

I Romani

I Romani

20. set 15

Molte le informazioni con testimonianze...

Sulle rotte del "garum"

Sulle rotte del "garum"

08. apr 19

Il "garum" ovvero la salsa a base di...

I Lucani

I Lucani

02. set 15

 

Poche informazioni sul popolo...

Enotri e Magna Grecia

Enotri e Magna Grecia

07. set 15

Con il passaggio dall'uso dell'ossidiana...

LENTISCOSA_ Chiesa di S.ta Maria delle Grazie
LENTISCOSA - atrio con cisterna e lavatoio
Casaletto Spartano, ponte e "Capelli di Venere"
Ispani, Chiesa di San Nicola
Ispani, Chirsa di San Nicola, dett. facciata
Ispani, via del Castello
Ispani, det. Borgo2
Ispani, det. borgo
tra le viuzze di Ispani
Acquafredda di Maratea, Villa Nitti
Borgo antico di Maratea, det.1
Borgo antico di Maratea, m.te San Biagio det.3
Borgo antico di Maratea, det.2
Maratea, vista da Monte San Biagio
maratea redentore1
Ai piedi della scultura del Redentore
Maratea det. Basilica di San Bagio
Matatea, Eremo della Madonna della Pietà
Matatea, Eremo della Madonna della Pietà
Maratea,  Chiesa dell'Addolorata
Villa Tarantini - Maratea
Tortora
Tortora - Chiesa SS. Annunziata
Tortora Marina
Aieta, loggiato palazzo rinascimentale

Tag:

Visualizza presentazione